PELLE CONCIATA AL VEGETALE

Il pellame utilizzato per i nostri prodotti è prevalentemente conciato al vegetale, il tipo di concia più antico. Questo pellame è uno dei materiali italiani più richiesti e di conseguenza lo sono anche i prodotti derivati come le nostre borse, i nostri portafogli ed i nostri borsoni da viaggio, che da sempre cerchiamo di renderli esclusivi. Ciò ci è possibile anche grazie alla nostra conceria partner che da anni ci fornisce un tipo di pellame conciato al vegetale esclusivamente per noi.
La conceria che ci fornisce pelle conciata al vegetale è socia del “Consorzio Vera Pelle” assicurata e garantita dal cartellino di eccellenza. La manina è il simbolo della concia al vegetale, quindi ogni articolo che riporta questo marchio è stato prodotto con questo tipo di pellame.

SCOPRI DI PIU’

LAVATO
Il lavato o anche tinto in capo è il procedimento inverso della tintura delle pelli, ovvero, solitamente una pelletteria confeziona i propri prodotti con pellame già finito; in questo caso noi compriamo pellame in crust vegetale ingrassato al sego (un ingrasso che rende la pelle più morbida) e montiamo la borsa. Una volta terminata del tutto la borsa con cuciture, zip e accessori vari iniziamo il procedimento della tintura della pelle. Le borse vengono messe dentro il bottale per la tintura e facendo questo procedimento a prodotto finito il colore è più vivo e brillante. Una volta fatta la tintura i capi vengono ingrassati con un ingrasso equivalente all’ammorbidente che utilizziamo normalmente per lavare i nostri vestiti, o ancor meglio equivale alla crema che diamo sulla nostra pelle quando la vogliamo idratare.

Rughe e vene non sono difetti ma segni distintivi di un pellame del tutto naturale. Può capitare che la pelle stinga al primo utilizzo se a contatto con indumenti umidi, sudore o pioggia. Nel caso in cui questo avvenga, basta lavare l’indumento macchiato.